COS'E' IL METODO "ELEVEN DAYS"


11 DAYS è un innovativo approccio ostetrico ed osteopatico per aiutare la diade mamma-bambino nell’avviare un efficace allattamento al seno sin dai primi 11 giorni di vita del neonato, periodo cruciale per favorirne il successo.

Sono prerogative fondamentali:

1. la tempestività nei primissimi giorni di vita;
2. la sinergia tra ostetrica ed osteopata pediatrico.


COME NASCE IL METODO ”Breastfeeding 11 Days”?


Il metodo ”Eleven Days” nasce dall’esperienza pluriennale e dalla stretta collaborazione quotidiana tra la Dott.ssa Stefania Azzalini, ostetrica e D.O. Matteo Silva, osteopata specializzato in pediatria e neonatologia.
La nostra esperienza ci ha insegnato come, purtroppo, numerose delle richieste di assistenza all’ allattamento che riceviamo, giungono a noi quando la problematica è in stato avanzato o compromessa.

Come professionisti della salute, il nostro desiderio è di lavorare in uno stato di prevenzione e salute.
Per questo motivo abbiamo ideato ”Breastfeeding 11 days”, supporto innovativo in grado di offrire un efficace supporto nell’ avviamento dell’allattamento al seno esclusivo e aumentare enormemente le sue percentuali di successo.


A CHI É RIVOLTO QUESTO METODO?


Questo metodo è pensato per tutte le madri che vorrebbero allattare al seno il proprio figlio e, in particolare, nei casi in cui compaiano, fin dai primi giorni di vita, delle difficoltà nell’allattamento per la diade mamma-bambino.


PERCHÉ  SONO FONDAMENTALI
SIA L’ OSTETRICA CHE L’ OSTEOPATA?


Perchè per un allattamento efficace sono indispensabili DUE FATTORI:

1. Una madre nelle migliori condizioni per prendersi cura unitamente ad un seno che produca latte.

2. Un bambino che riesca ad attaccarsi e nutrirsi correttamente.

NOTA BENE:
Qualora uno dei due fattori sia al di sotto delle sue ottimali possibilità, si creano delle DIFFICOLTÀ’ NELL’ ALLATTAMENTO.


SPIEGHIAMOLI MEGLIO


1. UN SENO CHE PRODUCE E RILASCIA LATTE

Quando una mamma torna a casa dopo la dimissione ospedaliera è fondamentale sincerarsi della buona stimolazione, efficace, indolore e tempestiva, e della produzione di latte adeguata al fabbisogno del neonato. Negli ospedali italiani in genere le donne vengono dimesse dall’ospedale a 48 ore dalla nascita del loro piccolo, momento in cui di solito avviene la montata lattea; spesso, tornando a casa, si incontra la difficoltà della veloce modifica e difficile gestione del seno in montata e, nel contempo, della fatica, da parte del neonato, ad attaccarsi al seno in modo corretto e a nutrirsi adeguatamente.

Per questo è fondamentale l’intervento tempestivo di un’ostetrica, esperta in allattamento al seno, per tutelare la salute di madre e neonato

2. UN BAMBINO CHE RIESCE AD ALIMENTARSI IN MANIERA EFFICACE DAL SENO

Durante la nascita il bambino va incontro a forti tensioni muscolo-scheletriche a livello cranio-cervico-mandibolare che possono rendere complicata e ipo-valida la suzione.


Motivo per cui il bambino può risultare irritabile e staccarsi spesso dal seno, o può addormentarsi ed essere poco invogliato a succhiare.
Il bambino potrebbe semplicemente non mostrare i ”sintomi” sopra riportati ma semplicemente non crescere abbastanza perché mangia poco latte.

In questi casi un bravo osteopata sa perfettamente come intervenire per migliorarne la suzione rendendola efficace e nutritiva!


COSA FARE, QUANDO FARLO E CHI CHIAMARE?


Essendo necessario intervenire tempestivamente, si consiglia di contattare sia l’ ostetrica che l’ osteopata il giorno della nascita o in quelli appena successivi per fissare gli appuntamenti nel più breve tempo possibile.

PRIMA VISITA OSTETRICA A DOMICILIO

nei primi 3 giorni dopo la dimissione con specifico obiettivo di promuovere con consigli specializzati il benessere madre-figlio-allattamento.

PRIMA VISITA OSTEOPATICA

nei primi 5-7 giorni dalle dimissioni per valutare la modalità di suzione del bambino e intervenire sulla causa.